Ecco una facile ricetta per realizzare la Sbriosolona Vegan un dolce perfetto per iniziare la giornata con la giusta dolcezza senza rinunciare all’equilibrio.
La torta Sbrisolona Vegan è perfetta per colazioni e merende sane per grandi e piccini!

Infatti, realizzare dei dolci buoni, sani e belli è non solo possibile ma è anche una responsabilità nei confronti dei bambini che hanno il diritto di poter gustare una pasticceria intelligente.

Ingredienti

(per una teglia da 28 cm di diametro, 10 porzioni circa)

  • 250 gr di farina semintegrale
  • 100 gr di farina di mais fioretto
  • 300 gr di nocciole tostate
  • 200 gr di malto di riso integrale
  • 50 gr di olio extra vergine di oliva
  • 50 gr di latte di riso
  • 4 gr di scorza di limone tritata
  • un pizzico di curcuma in polvere
  • 2 gr sale marino fino integrale

Preparazione

Taglia grossolanamente le nocciole e amalgamale in una ciotola insieme agli altri ingredienti secchi, ovvero le farine, la scorza di limone, il sale e la curcuma. Aggiungi l’olio e, mescolando con le mani, crea un composto che deve risultare grossolano e quasi “sabbioso”.

Ora aggiungi il malto e il latte di riso, e continua ad impastare.

Lavorando con le mani, distribuisci e schiaccia l’impasto all’interno della teglia, foderata con carta da forno. Cuoci in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti, fino ad ottenere una colorazione leggermente dorata.

Lascia raffreddare completamente e porziona la torta con le mani spezzandola in parti irregolari.

Un ottima torta gustosa e croccante per una merenda o un tè del pomeriggio, si può realizzare anche con le mandorle.

Buona preparazione!


Giacomo Pisanu
Giacomo Pisanu

BioChef e docente della Scuola di Cucina Naturale LUMEN dal 2006. Cucino quotidianamente per 60 persone, tra adulti e bambini, cercando il giusto equilibrio tra gusto e salute. Nel corso della mia esperienza in LUMEN, ho avuto modo di affinare le tecniche di cucina naturale al Campus Cascina Rosa (Fondazione IRCCS Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano), arrivando ad esserne docente. Inoltre, per la sede di Piacenza del Progetto Diana 5, condotto dal prof. Franco Berrino. (Studio di Prevenzione delle Recidive del Tumore al Seno attraverso l’Alimentazione e lo stile di vita) svolgevo l’attività di cuoco. Attualmente collaboro alla direzione di MENSALUS un progetto presso mense aziendali di offerta di un’alimentazione naturale e di alta qualità con l’intento di stimolare un migliore approccio alla salute. Il progetto è attualmente attivo a Borgo Egnazia, resort di lusso nel cuore della Puglia, immerso negli ulivi millenari della Valle d’Itria.

Leave a Reply

Your email address will not be published.