La ricetta di oggi è uno sformato di carciofi e patata americana.
Il Carciofo è un ortaggio tra i più deliziosi e pregiati.
Pianta antica già usata in cucina nell’VIII secolo a.C. e diffusasi in Italia grazie agli Spagnoli, è un ottimo ortaggio che ci accompagna per tutto l’inverno fino a primavera. In realtà è un fiore, da mangiare con foglie e gambo, ottimo per il suo sapore, per le notevoli proprietà depurative (del fegato in particolar modo), per la ricchezza di ferro e per gli effetti diuretici.

Il carciofo sarà il protagonista di questi morbidi e saporiti sformati serviti su una deliziosa crema di broccoli, ottimi sia come antipasto ma anche come secondo.

sformato di carciofi

Buona realizzazione e fammi sapere com’è andata…

 Ingredienti per realizzare lo sformato di carciofi
(per sei sformatini)

7 carciofi di Sardegna
250 gr di patata americana
20 gr di aglio
50 gr di pan grattato (facoltativo)
qb di sale marino fino integrale
qb di olio extra vergine di oliva

per la vellutata di broccoli
150 gr di fiori di broccolo
75 ml di acqua
25 gr di olio extra vergine di oliva

Per prima cosa pulisci i carciofi e poi tagliali a dadini molto piccoli. Fai la stessa cosa con la patata americana e tienila da parte.
In una padella con abbondante olio fai rosolare l’aglio tritato, poi aggiungi i carciofi e falli rosolare a fuoco medio/basso per 15/20 minuti, (il tempo di cottura del carciofo varia molto in base alla freschezza dello stesso, ad ogni modo toglili dal fuoco quando saranno ben teneri), aggiungi il sale durante la cottura appena cominceranno ad essere troppo asciutti e aggiungi i dadini di patata americana.
Lascia cuocere per 20 minuti a pentola coperta mescolando ogni tanto e regolando il sapore (che dovrà essere piuttosto deciso) con il sale.
Fai raffreddare completamente prima di frullare il tutto nel robot a lame. Aggiungi anche il pan grattato e frulla ancora qualche istante per incorporarlo bene.
Ungi sei stampi da muffin con l’olio e riempili in ugual misura con il composto di carciofi e patata americana. Spiana bene la superficie con un cucchiaio e cuoci in forno a 180° per circa 30 minuti.
Nel frattempo prepara la vellutata di broccoli; fai bollire i fiori di broccolo in acqua bollente salata fino a renderli teneri ma ancora brillanti. Scolali, mantendo da parte l’acqua di cottura, frullali con l’olio, regola la consistenza con l’acqua di cottura (circa 75 ml, vedi ingredienti) e mantieni in caldo la vellutata.
Terminata la cottura degli sformati, sforna, lascia intiepidire e servi lo sformato di carciofi sulla vellutata di broccoli (3 cucchiai per ciascun piatto).
Puoi terminare il tuo piatto con erbe aromatiche e germogli freschi .


Giacomo Pisanu
Giacomo Pisanu

BioChef e docente della Scuola di Cucina Naturale LUMEN dal 2006. Cucino quotidianamente per 60 persone, tra adulti e bambini, cercando il giusto equilibrio tra gusto e salute. Nel corso della mia esperienza in LUMEN, ho avuto modo di affinare le tecniche di cucina naturale al Campus Cascina Rosa (Fondazione IRCCS Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori di Milano), arrivando ad esserne docente. Inoltre, per la sede di Piacenza del Progetto Diana 5, condotto dal prof. Franco Berrino. (Studio di Prevenzione delle Recidive del Tumore al Seno attraverso l’Alimentazione e lo stile di vita) svolgevo l’attività di cuoco. Attualmente collaboro alla direzione di MENSALUS un progetto presso mense aziendali di offerta di un’alimentazione naturale e di alta qualità con l’intento di stimolare un migliore approccio alla salute. Il progetto è attualmente attivo a Borgo Egnazia, resort di lusso nel cuore della Puglia, immerso negli ulivi millenari della Valle d’Itria.

Leave a Reply

Your email address will not be published.